Home / Acqua / Cipresso

Cipresso

Cipresso

Etimologia

Il nome del genere deriva probabilmente da ‘Cyprus’, nome latino dell’isola di Cipro.

h

Descrizione


h

Albero dall’aspetto slanciato e sinuoso, le sue radici scendono in profondità; la sua chioma si protende verso l’alto.

I cipressi sono alberi sempreverdi con foglie a squame addossate tra loro e divaricate all’apice. alcune specie presentano foglie schiacciate. Il colore delle foglie è molto scuro nel cipresso diffuso in Italia ma in altre specie è più chiaro e persino verdazzurro.

I fiori, poco appariscenti, sono riuniti in infiorescenze unisessuali.

I frutti sono delle sfere di piccole dimensioni di colore verde chiaro da giovani, dette Galbule, squamate cambiano colore in marrone, lignificano e aprono le loro squame da dove cadono dei semi.

Proprietà ed utilizzi

Dalla distillazione delle foglie, dei rami e dei galbuli si ottiene un olio dal profumo rinfrescante, assai usato nell’industria farmaceutica e in profumeria. Il legno di cipresso è molto duro e di ottima qualità resistente all’acqua e agli attacchi di insetti , per questo è utilizzato sin dall’antichità per infissi, mobilio e imbarcazioni.

h

Curiosità


h

simbolo dell’immortalità, della vita eterna, lo si trova sovente nei pressi dei cimiteri. Per la sua verticalità assoluta, l’erigersi verso l’alto, il Cipresso indica l’anima che si avvia verso il regno celeste.

la leggenda di Ovidio racconta che un giovane, di nome Ciparisso, viveva in compagnia di un grande cervo dalle corna d’oro, Un giorno, per errore, mentre il giovane stava giocando con un giavellotto acuminato, colpì a morte il cervo. Apollo, che amava il ragazzo, volle consolarlo, ma Ciparisso rivolse agli dei questo voto: poter mostrare un lutto eterno. E venne trasformato in un albero, il cipresso, appunto. Apollo disse, allora con tristezza: «Da noi sarai pianto, ma tu gli altri piangerai, compagno di chi soffre». Pianta magica, sacra a Zeus, a Venere e ad Apollo, ma anche pianta di Plutone, dio del mondo sotterraneo, è simbolo di vita, di morte e di rinascita.

È la pianta del silenzio, del raccoglimento, della tensione spirituale.
Permette di attingere alle proprie risorse interiori, dà maggiore chiarezza e serenità nel prendere decisioni.

i giardini sono divisi in quattro aree. Associa il colore ad ogni area. Buona esperienza.
Benvenuti